Oggi, martedì 5 maggio 2015, per la prima volta assistiamo a questa semplice e breve, e tuttavia significativa, cerimonia: il conferimento della cittadinanza italiana a una persona immigrata.
Saadia, allieva della classe blu, arriva in Comune trafelata, appena un minuto prima dell’appuntamento (la manifestazione oggi ha in qualche modo rallentato i mezzi), accompagnata dalle figlie e da un’amica.
Viene ricevuta in una stanza piccola, ma accogliente, da un funzionario del Comune, con fascia tricolore, che recita la formula di rito e cede poi la parola alla nostra amica. 

Saadia, palpitante ed emozionata, giura di rispettare la Costituzione e le leggi della nostra Repubblica. Poche semplici parole, dense però di significato e di valore.
Alla fine ci stringiamo in un abbraccio ricco di commozione. A dire il vero, non sapremmo dire se fossimo più emozionate noi o Saadia!
Il tempo di scattare qualche foto e di berci un caffè insieme, ed è tutto finito.

Quest’oggi è stata una di quelle occasioni in cui ci siamo sentite orgogliose delle nostre allieve e ripagate dei nostri sforzi: nello sguardo raggiante di Saadia c’è tutto l’orgoglio per essere diventata cittadina italiana, per essersi conquistata un diritto che per molti di noi è banalmente scontato.

Beatrice e Susanna - Classe Blu

ozio_gallery_nano
Ozio Gallery made with ❤ by joomla.it